Giannina Malaspina

Garrufo di Campli (TE)

Giannina Malaspina è una delle ultime testimoni della antica tradizione dei cantastorie Camplesi. Sin da giovane assieme al marito Marino Ciprietti ha svolto il duro mestiere della cantastorie, a piedi con gli strumenti a spalla, in cambio a volte di un sacco di farina, dormendo nelle stalle e quando andava bene in un letto vero. Il suo repertorio è a sfondo sacro, cantata la Djasilla per i morti, e le orazioni dei santi più richieste nelle zone percorse dalla coppia. Si spostavano tra la valle dell’Aso (FM) e l’alta valle Vestina (PE).


Orazione di San Gabriele
Orazione di Sant’ Antonio
Racconto del miracolo di Santa Rita
La vita del cantastorie (1a parte)
La vita del cantastorie (2a parte)

Menu