Ugo Carboni

Morignano di Venagrande (AP)

Ugo Carboni apprende il suo immenso repertorio di canti lavorando sin da piccolo in campagna, stando a contatto con le canterine che eseguivano stornelli di mietitura, canti sull’organetto e canti narrativi. La sua allegria è travolgente, tanto da trasformare in un luogo di festa l’antico circo Cecco d’Ascoli, il luogo in cui abbiamo passato tante giornate a cantare, ballare e fare festa. Delle giornate incredibilmente profonde per quanto riguarda i risultati della ricerca nel Piceno.


Alla norcina e saltarello
Stornelli alla romana
Stornelli voce sola
Canto a pataluocc’
Vai vai montanara
Menu