Rete di cantiere partecipativi

Se vuoi aggiungere il tuo cantiere partecipativo sulla mappa scrivici su info@alberidimaggio.com descrivendoci il tuo progetto

Perché realizzare una rete di cantieri partecipativi?

L’associazione Alberi di maggio ha l’intento di creare una rete di persone che vogliono condividere il proprio cantiere per ricevere aiuto e creare uno spazio di divulgazione delle tecniche di lavorazione con materiali naturali (terra cruda, calce, paglia, legno). Ci basiamo su una ricerca antropologica che attesta storicamente l’autorganizzazione e lo scambio di aiuto avvenuto in Italia fino a circa i primi anni del dopoguerra, nel momento in cui si avvia il mercato dell’edilizia. Crediamo fortemente che sia il momento di riappropriarsi di queste conoscenze e ricreare la libertà di costruire in autonomia e con costi a misura di essere umano il primo bene necessario, l’abitazione.
Abbiamo preso ispirazione dagli amici francesi che già dal 2002 si sono attivati in questo senso, creando ad esempio questo sito in cui anche noi siamo attivi, che conta costantemente circa 200 cantieri attivi in tutta la Francia (https://fr.twiza.org).

 Corso di Cocciopesto

L’associazione Alberi di maggio organizza corsi di formazione sul cocciopesto con il maestro Danilo Dianti, contattateci per organizzarlo a casa vostra. Il cocciopesto è una antica tecnica usata già in epoca Romana per rivestire e rendere impermeabili vasche lavandini pareti (interne o esterne) e pavimenti.

 Corso di Tadelakt

L’associazione Alberi di maggio organizza corsi di formazione sul tadelakt con il maestro El Mehdi Aarab, contattateci per organizzarlo a casa vostra. Il tadelakt è una antica tecnica marocchina per rivestire e rendere impermeabili vasche lavandini pareti (interne o esterne) e pavimenti.

Menu